logo museoleonardiano vinci
Museo Leonardiano
15 April 2019 - 15 October 2019
LEONARDO A VINCI. ALLE ORIGINI DEL GENIO
15 Aprile - 15 ottobre 2019
Vinci, Museo Leonardiano

A Vinci, luogo leonardiano per eccellenza, la mostra Leonardo a Vinci. Alle origini del Genio, co-organizzata con le Gallerie degli Uffizi, è incentrata sul legame biografico di Leonardo con la sua città natale e sulle suggestioni che la terra d'origine offrì al suo percorso di artista, tecnologo e scienziato.
In quest'ottica, sono presentati i documenti in prestito dall’ Archivio di Stato di Firenze, che ricostruiscono in maniera inequivocabile le primissime vicende della vita di Leonardo a Vinci, e il primo disegno conosciuto da lui realizzato, "Paesaggio 8P" datato 5 agosto 1473, conservato presso il Gabinetto dei Disegni e delle Stampe delle Gallerie degli Uffizi di Firenze.

Di grande suggestione all’ interno della sezione biografica, l'esposizione del registro notarile del bisnonno di Leonardo sul quale, all'ultima pagina, il nonno Antonio da Vinci annotò la nascita, dopo quella dei suoi figli, del primo nipote, Leonardo, insieme alle portate catastali della famiglia da Vinci relative all'infanzia e prima giovinezza dell'artista. 
Nella sezione dedicata al giovanile disegno di "Paesaggio" del 1473, già identificato come raffigurazione della Valdinievole e di parte del Valdarno Inferiore, si documentano le suggestioni offerte al giovane Leonardo dalla sua terra d'origine. 
L’immagine costituisce infatti un vero e proprio “palinsesto” di tutta la futura opera di Leonardo tant’ è che è già possibile intravedervi il profondo interesse verso la natura, la fascinazione per l’acqua e il suo movimento vorticoso, le ricerche in campo geologico e cartografico. 
In questo contesto, si offre una lettura del disegno da più punti di vista, da quello storico artistico a quello storico geografico, evidenziando gli elementi tematici presenti in relazione alle successive ricerche scientifiche, tecniche e ingegneristiche di Leonardo.
Il percorso comprende realizzazioni multimediali e ricostruzioni di progetti leonardiani relativi al territorio vinciano e del Valdarno Inferiore. Allestita all'interno di una delle due sedi del Museo Leonardiano, il Castello dei Conti Guidi, la mostra si integra pertanto con parte della collezione di macchine e modelli della collezione museale relativi agli studi sull'acqua, di ingegneria idraulica e rappresentazione cartografica del Valdarno Inferiore.

Laboratori e visite guidate

 

Il Paesaggio del Genio

Laboratorio didattico per le scuole primarie e secondarie di primo grado.

Info e prenotazioni: Ufficio turistico di Vinci 0571933285, info@museoleonardiano.it

Leonardo a Vinci. Alle origini del Genio

Visite guidate per gruppi e famiglie (min. 15 partecipanti)

Info e prenotazioni: Ufficio turistico di Vinci tel 0571 933285, info@museoleonardiano.it


INFORMAZIONI
Museo Leonardiano di Vinci
tel 0571 933285 - info@museoleonardiano.it


ITINERARI SULLE TRACCE DEL GENIO

 

Itinerari turistici Leonardo da Vinci. Nelle terre del Genio


Grazie alla collaborazione con la Fondazione Ente Cassa di Risparmio di Firenze e con l’Unione dei Comuni dell’Empolese Valdelsa, da aprile a luglio, per 13 domeniche, sarà possibile ripercorrere le tracce del Genio e visitare le mostre dell’Empolese Valdelsa grazie agli itinerari turistici “Leonardo, sulle tracce del Genio”. Questi percorsi guidati ideati per esplorare le terre di Leonardo, gli eventi e le esperienze proposte, saranno fruibili anche grazie alla navetta gratuita Leonardo Bus con partenza da Firenze e da Vinci sabato e domenica.


Informazioni e prenotazioni, Sigma Csc: tel. 0552340742, prenotazioni@cscsigma.it www.toscananelcuore.it     



Visite guidate gratuite per i soci UniCoopFirenze

 

-       Leonardo nella sua città natale:  27aprile; 4, 11, 18, 25 maggio, ore 16.00

-       Tramonto al Museo: 25 aprile, 1 maggio, ore 18.00

-       Leonardo di Notte: 19 aprile, 3, 17, 24 maggio, ore 21.00


Info e prenotazioni, Promocultura: tel 0571 962834 - prenotazioni@promocultura.it


Una mostra consigliata da Arte.it


SEGUICI SU